Sunshine Blogger Award 2018: sono stato nominato!

Qualche giorno fa sono stato inaspettatamente nominato per il Sunshine Blogger Award 2018. Si tratta di un riconoscimento tra blogger, con il quale si nominano i blog che ispirano gioia e positività. Sono onorato nel sapere che qualcuno consideri la mia “creatura” un qualcosa che ispira positività. Vuol dire che il nome del blog è stato azzeccato. Effettivamente quando l’ho scelto, volevo proprio trasmettere il senso di felicità e pace interiore che provo mentre viaggio.

Devo ringraziare la mia amica Celeste di Be right back – Viaggi mordi e fuggi in giro per l’Europa per la nomination.

Le regole del Sunshine Blogger Award sono molto semplici:

  • Ringraziare la persona che ti ha nominato e fornire un link ai loro siti blog;
  • Rispondere alle domande;
  • Nominare altri 11 blogger e chiedere loro altre 11 domande;
  • Informare i candidati del contest commentando uno dei loro post sui loro blog;
  • Elencare le regole e mostrare il logo del sole sul sito o sul post.

Dopo aver ringraziato Celeste, inizio col rispondere alle 11 domande.

sunshine-blogger-award-happilyontheroad Sunshine Blogger Award 2018: sono stato nominato!

Di cosa parla il tuo blog?

Happily on the road è un blog che parla dei miei viaggi. Risposta banale, ma questo è. Mi è stato proposto qualche mese fa da un’agenzia di pubblicare post scritti da altri (da chi non l’ho mai saputo), ma mi sono rifiutato. Il blog è un mio spazio personale, o perlomeno così l’ho concepito fino adesso. Avevo proposto di pubblicare questi contenuti in una sezione apposita di “Guest posts”, ma non hanno accettato. Non mi andava di mischiare i miei post con quelli di altri.

Ad ogni modo, a volte penso di aprire questa sezione di Guest post, quindi chi lo sa. Non è detto che non lo faccia prima o poi.

Dove hai fatto il tuo primo viaggio all’estero?

Il mio primo viaggio all’estero è stato in Andalusia in occasione della gita scolastica dell’ultimo anno di liceo nel 2006. Alloggiavamo a Torremolinos, una località balneare e turistica vicino Malaga, e abbiamo visitato Granada, Cordoba, Siviglia, Mijas e Malaga. Mi sono innamorato di quei posti e mi sono ripromesso di tornare per rivederli con gli occhi di un adulto e non di un diciannovenne annoiato. 😀

Preferisci il mare o la montagna?

Da siciliano, sono nato con il mare nel sangue, quindi ho molta più esperienza in spiaggia che su una pista da sci o su un sentiero di montagna. Devo ammettere che quando mi è capitato di trascorrere del tempo in montagna, non mi è dispiaciuto. Odiando il caldo intenso, forse in estate gradirei più il clima della montagna rispetto a quello soffocante della Sicilia.

Ti piace assaggiare piatti tipici di altri paesi?

Assolutamente sì. Viaggiare non significa vedere solo luoghi, ma conoscere la cultura e la gente del posto che ci ospita. E quale miglior modo se non attraverso la cucina? Avendo finora viaggiato solo in Europa, ho mangiato bene in tutti i posti che ho visitato. Al momento non sono andato in posti dove si mangiano cose strane, tipo gli insetti, quindi non so se mi spingerei a provare anche quelli. Conoscendomi, non credo!

Cosa ti spinge a viaggiare?

Non lo so di preciso. So solo che ormai è una droga. Quando non mi muovo da casa per troppo tempo, tipo adesso, mi scatta la voglia irrefrenabile di andare da qualche parte, non importa quanto sia lontano. Non riesco a stare senza avere un viaggio in programma, è più forte di me!

Che musica ascolti in auto?

Dico sin da subito che non ho un’auto, quindi non potrei rispondere a questa domanda. Voglio farlo ugualmente, rispondendo sulla musica che ascolto di solito. Sono un gran fan degli anni ’90 e sono molto affezionato alla musica che ascoltavo da teenager.

Hai mai provato sport estremi?

Mai provato. Non credo che lo farò mai, perché sono un fifone. Non mi vergogno a dirlo!

Ti piace viaggiare in gruppo o da solo?

Amo viaggiare da solo. Chi segue il blog, lo sa bene. Viaggiare da soli ci mette alla prova, fa conoscere lati nascosti di noi stessi e ci permette di instaurare un rapporto più diretto con il luogo che si sta visitando. Devo ammettere che i viaggi che ho fatto in solitaria sono quelli che ricordo con maggiore emozione.

Ovviamente ho fatto anche bei viaggi in compagnia. Per esperienza personale, l’importante è viaggiare con persone che abbiano il vostro stesso obiettivo di viaggio. In questo modo non correte il rischio di vedervi rovinato il viaggio.

Hai mai fatto un viaggio on the road?

Non ho mai fatto un viaggio on the road nel vero senso del termine. Ma mi piacerebbe molto. Ho fatto dei viaggi itineranti (che hanno toccato più città), questi sì.

Quali paesi d’Oriente ti affascinano di più?

Non ho avuto ancora la fortuna di uscire dall’Europa sfortunatamente, ma mi piacerebbe molto. In Oriente mi piacerebbe visitare la Tailandia, il Vietnam, la Cina e il Giappone.

Hai mai fatto viaggi last minute?

Nel 2018 mi è capitato più di una volta di ritrovarmi con un viaggio in mano con partenza imminente. Ma in tutti questi casi, non si trattava di viaggi da me programmati. Personalmente, non amo molto improvvisare nei viaggi. Mi piace programmare tutto per bene e con anticipo. Prenotare prima permette anche di risparmiare molto, soprattutto per quanto riguarda i voli.

Sunshine Blogger Award: le mie nominations!

Dopo aver risposto alle 11 domande, è arrivato il momento di fare le mie 11 nominations. Le regole prevedono che si nominino al massimo 11 blog, anche se a me piacerebbe nominarne di più. Probabilmente alcuni di loro saranno già stati nominati da altri, ma spero che apprezzeranno comunque. Ai blogger nominati chiedo di rispondere alle stesse domande a cui ho risposto sopra. Ad ogni modo, ecco le mie nominations:

Condividi:

4 pensieri su “Sunshine Blogger Award 2018: sono stato nominato!

  1. Silvia The Food Traveler

    Ciao Andrea, grazie per aver pensato a me! Ho risposto un paio di giorni fa all’iniziativa e ora vado ad aggiornare il post.
    Anche io assaggio qualunque cosa in linea di massima, ma ammetto che quando mi sono trovata di fronte a un pasto fatto di cavallette fritte in Messico non ho cenato: è più forte di me, con gli insetti non ce la posso proprio fare 😱

  2. Simona

    Arrivo con un enorme ritardo nel ringraziarti Andrea. Sono stata un po’ fusa in questi ultimi giorni e non sapevo della nomination. O forse mi era arrivata una notifica di tag ma l’avevo rimosso non so, fatto sta che me ne sono accorta solo leggendo il tuo articolo. Ti dico come prima cosa grazie, grazie davvero perché non me lo aspettavo proprio. Ero qui con l’intento di scoprire più cose su di te e ne ho scoperta anche una su di me. In tutto ciò non posso sottolineare anche qualcosa in comune. L’Andalusia che è un mio grande amore e la poca predisposizione verso gli sport estremi. O forse nel mio caso dovrei dire predisposizione totalmente assente! 😉
    Grazie ancora per la nomination e complimenti a tua volta per averla ricevuta 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto

error: Content is protected !!