Cosa vedere a Leeds, città inglese dello shopping

Di Leeds non sapevo nulla, fino a quando non mi è stato detto di andarci per lavoro. L’unica cosa che sapevo, era che si trovava nel nord dell’Inghilterra e che ci sono diversi collegamenti dall’Italia, operati da compagnie low-cost. Forse il fatto che non sapessi nulla di questa città, ha fatto sì che la apprezzassi di più e ne restassi meravigliato.

Come arrivare a Leeds

Leeds si trova nella parte occidentale della contea dello Yorkshire. È possibile rggiungerla da alcuni scali aeroportuali italiani, con collegamenti operati da alcune compagnie low-cost. L’aeroporto di riferimento è quello di Leeds-Bradford, a circa 11 km dal centro di Leeds. In alternativa, se non avete un comodo collegamento diretto, potete atterrare a Manchester e da qui proseguire in autobus per poco meno di un’ora e mezza. Le corse sono molto frequenti, circa una ogni ora. Manchester è in una posizione strategica, perché si trova esattamente a metà strada tra Liverpool e Leeds. Per maggiori info sugli orari e i costi dei biglietti, potete visitare il sito di National Express.

Cosa vedere a Leeds

Io ho raggiunto Leeds in autobus partendo dalla stazione dei bus di Manchester. Il viaggio è stato molto comodo e con pochissime fermate intermedie (solo alcune a Manchester e nelle zone periferiche della città). Dopo circa un’ora e trenta sono arrivato alla stazione dei bus di Leeds, in pieno centro città.

Leeds Minster

Il mio tour è iniziato dalla Leeds Minster. Si tratta di una cattedrale anglicana di grande valore architettonico e liturgico, dedicata a San Pietro. Si trova a una manciata di metri dalla stazione dei bus, quindi l’ho raggiunta in pochissimi minuti a piedi. All’interno ha una pianta cruciforme ed è in stile tardo-gotico. La costruzione infatti risale alla metà del XIX secolo, sebbene lì sorgesse una chiesa già dal VII secolo. È lunga 55 m e larga 26 m, la sua torre è alta 42 m. Il coro e la navata hanno ciascuno quattro campate di uguale lunghezza con clerestie e corridoi alti.

La mia visita è stata di breve durata, perché all’interno stavano allestendo per un matrimonio che si sarebbe celebrato mezz’ora più tardi. Ad ogni modo, ho avuto modo di ammirare la bellezza di questo luogo di culto.

Kirkgate Market

Nelle vicinanze della Leeds Minster e della stazione dei bus si trova Il Kirkgate Market. È il mercato coperto più grande d’Europa, con 800 banchi che attraggono circa 100.000 visitatori alla settimana. Nel 1822 è nato come mercato all’aperto, anche se solo nl 1857 iniziò la costruzione delle prime sezioni al coperto. Kirkgate Market è la casa dello shopping: si trovano cibo fresco, bevande, abbigliamento, gioielli, fiori, oggettistica, articoli di merceria, ecc.

Il mercato ospita attività che esistono da generazioni e rappresentano una vasta gamma di nazionalità. Si tiene ad esempio un bazar asiatico ogni mercoledì mattina e un mercato degli agricoltori su Briggate ogni prima e terza domenica del mese.

Il Kirkgate Market è il regno indiscusso del cibo. Se vi viene in mente una cucina, è probabile che possiate trovarla qui. Dallo shawarma al chapati, dalle crêpes ai Yorkshire puds fino alla pasticceria raffinata, troverete ogni tipo di leccornia. È difficile andare via senza assaggiare qualcosa!

Il quartiere dello shopping

Il centro di Leeds è il paradiso per gli amanti dello shopping. Se già il Kirkgate Market mi aveva trasmesso questa idea, ciò che ho visto dopo me ne ha fatto convincere ancora di più. Oltre alle vie dello shopping (Briggate in testa), dove sorgono i punti vendita delle principali catene internazionali di negozi, sono i centri e le gallerie commerciali a farla da padrone.

Troverete davvero l’imbarazzo della scelta e non dovrete fare tanta strada per passare da una galleria commerciale a quella successiva. Il primo centro commerciale che ho visto è stato il modernissimo Victoria Gate. In realtà si tratta della area più recente, realizzata nel 2016, del Victoria Quarter. Quest’ultimo si compone di tre isolati tra Briggate e Vicar Lane, che comprendono County Arcade, Cross Arcade, Queen Victoria Street e King Edward Street. Gli spazi interni sono molto eleganti, con coperture in vetro smaltato decorate, maioliche, mosaici e marmi.

Un’altra galleria commerciale da vedere è il Leeds Corn Exchange. Un Corn Exchange in origine era un edificio in cui avveniva il commercio dei cereali. Questo tipo di commercio era diffuso nelle città di tutta l’Inghilterra fino al XIX secolo, ma quando fu centralizzato nel secolo successivo, molti di questi edifici iniziarono a essere usati per altri scopi. A Leeds per esempio fu trasformato in una galleria commerciale e oggi ospita boutique e rivenditori indipendenti.

Ho anche fatto un giro al Trinity Leeds, un centro commerciale di tre piani che ospita oltre 120 negozi all’interno. La lista dei centri commerciali del centro di Leeds sarebbe ancora lunga, ma mi sono limitato a indicarvi quelli che ho visto io.

Lungo il fiume Aire

Usciamo un attimo dalle vie dello shopping di Leeds. Scendendo lungo Briggate, oltrepassando l’incrocio dove si trova un McDonald’s, si arriva su un ponte che passa sul fiume Aire. Potete scendere lungo le sponde del fiume e, se le condizioni meteo lo permettono, fare una piacevolissima passeggiata. Scoprirete una zona di Leeds molto giovane e vitale, con diversi locali.

Se il tempo non lo permette o non avete voglia di camminare, potete anche fare un giro sul fiume usando il Leeds Dock Water Taxi. Si tratta di due barche a motore che fanno la spola tra Granary Wharf (a sud della stazione ferroviaria di Leeds) e Leeds Dock. Le corse sono ogni 20 minuti e la cosa più bella è che si tratta di un servizio gratuito. Ci piace, no? Io ho percorso a piedi il tragitto dal Leeds Bridge al Leeds Dock, per poi tornare indietro con il water taxi.

Altre cose da vedere a Leeds

Sceso dal water taxi a Granary Dock, ho percorso il tunnel che passa sotto la stazione ferroviaria di Leeds, imboccando in seguito Bishopgate Street. Sono arrivato in Leeds City Square, dove si affaccia l’imponente edificio del General Post Office.

Continuando a camminare su Quebec Street, King Street e East Parade (una decina di minuti in tutto), sono arrivato davanti all’edificio vittoriano della Leeds Town Hall, il municipio della città. Di fianco, su Victoria Square, è possibile anche vedere la Leeds Central Library e la Leeds Art Gallery.

Millennium Square e i gufi

Oltrepassando il municipio, percorrendo Calverley Street, si arriva in Millennium Square. L’edificio principale è la Leeds Civic Hall. La caratteristica principale di questo edificio in stile neoclassico sono i due orologi dorati posti su entrambi i lati e i due gufi, anch’essi dorati, posti sulle due torri. Altri 4 gufi dello stesso stile sono posti su altrettante colonne in Millennium Square. A proposito di gufi! Sapete che potete visitare Leeds seguendo la Owl Trail? Consiste nell’andare alla ricerca di 25 gufi sparsi per il centro di Leeds. Già vi ho detto dove sono i primi. Adesso sta a voi cercare gli altri! Se siete interessati, potete scaricare qui la mappa.

Se avete l’edificio della Civic Hall di fronte a voi, sul lato destro di Millennium Square trovate il Leeds City Museum, ad accesso gratuito. Potrebbe essere un’idea se siete alla ricerca di cose da fare a Leeds con i bambini.

A pochi metri, su Cookridge Street, si può visitare la Cattedrale di Sant’Anna. È di recente costruzione, dei primi del Novecento, a sostituzione della vecchia chiesa di Sant’Anna.

Ultime considerazioni

Leeds è una città giovane e vitale. Lo è testimonianza il fatto che ospiti ben tre università, due delle quali sono tra le maggiori in Gran Bretagna per numero di iscritti. La presenza degli studenti garantisce una vivace vita notturna. In realtà, vi renderete conto di ciò camminando di giorno per le vie del centro di Leeds durante i weekend. Soprattutto il sabato pomeriggio vedrete tutti i pub e locali strapieni di giovani che si ritrovano, sorseggiando una pinta di birra o un cocktail.

Come detto all’inizio, non sapevo praticamente nulla di Leeds prima di andarci e dopo averla vista, sono rimasto davvero contento della giornata trascorsa tra le sue strade.

Condividi:

2 pensieri su “Cosa vedere a Leeds, città inglese dello shopping

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accetto

error: Content is protected !!